News & Media

Iot, Big Data e AI – la rivoluzione tecnologica orientata al cambiamento continuo

Abbiamo incontrato Marco Barra Caracciolo CIO di Italgas

 

Marco Barra Caracciolo
CIO
Italgas

 

 

 

Quali sono le priorità su cui l’IT di Italgas si sta orientando in Italia?

Da alcuni anni stiamo lavorando a progetti per la piena adozione del Cloud in tutte le sue forme (IAAS, PAAS e SAAS), la razionalizzazione applicativa e tecnologica, l’evoluzione della gestione della cyber security. Sono i pilastri tecnologici che devono accompagnare la trasformazione digitale, nonché gli enablers fondamentali per la digitalizzazione spinta di reti, processi, servizi e persone.

Per costruire questo nuovo ecosistema tecnologico, Italgas sta portando avanti progetti per la gestione ottimale di un’architettura multicloud e un rinnovamento della Mappa Applicativa che vede l’adozione di soluzioni cloud-native in sostituzione dei precedenti sistemi legacy. Puntiamo così a una completa rivoluzione e ottimizzazione della “platform” come leva abilitate della digitalizzazione del Gruppo.

Gli sviluppi della Cyber Security accompagnano questa rivoluzione tecnologica ponendosi a garanzia della sicurezza infrastrutturale e della piena tutela della privacy.

 

Come cambia l’approccio dell’IT in una logica di trasformazione digitale?

L’approccio dell’It, ma direi di tutta l’azienda, cambia radicalmente. Italgas ha deciso di adottare un orientamento all’innovazione basato sul design thinking e l’agile, scegliendo nuovi modelli di sviluppo dei progetti in grado di “cogliere” i cambi di paradigma indotti dalla tecnologia, abbattere i silos, essere resilienti al cambiamento continuo e massimizzare l’experience degli utenti e dei clienti.

Per questo motivo, nel novembre 2018 Italgas ha avviato la propria Digital Factory, una fabbrica di innovazione e motore della digitalizzazione dei processi aziendali. Luogo anche fisico dove il design thinking, per abilitare la fase creativa, e l’agile, per garantire il risultato migliore, sono giornalmente applicati da team multidisciplinari di colleghi di line e IT, ma anche clienti e imprese fornitrici. Nel 2020 proseguiremo questo cammino: stiamo lavorando infatti a una nuova Digital Factory in un’altra sede del Gruppo, che contribuisca a spingere ulteriormente questo cambiamento profondo che partendo dalla tecnologia deve pervadere tutta l’azienda.

 

Se dovessi citare un trend tecnologico destinato a crescere nei prossimi tre anni, quale sceglieresti?

Iot, Big Data e AI sono tecnologie che anno su anno stanno dimostrando tutto il loro potenziale. Più crescerà la connettività e quindi la “banda” disponibile, più sarà possibile scaricare a terra il potenziale offerto da queste tecnologie portando efficacia ed efficienza nei processi, anticipando le richieste dei clienti, aumentando produttività e benessere degli impiegati . Ma ancora una volta, aldilà dei trend tecnologici, la differenza la faranno le persone. Le aziende hanno generalmente uguali possibilità di accedere alla stessa tecnologia, ma la sfida della trasformazione la vince solo chi ha la capacità e il coraggio di cambiare il mindset, i modelli organizzativi e operativi, e di affrontare la complessità che la velocità del cambiamento comporta in modo completamente nuovo rispetto al passato.